TABBIADELLO

ENG Domaso o Gera Lario si prestano ad essere punti di partenza di questo itinerario circolare, al 40% sterrato, che sale a Tabbiadello, 1050 mslm sui monti che cingono il Lago di Como, per poi scendere di nuovo in riva al Lario.

Da Tabbiadello la vista è molto interessante perchè spazia sul lago, sulle cime e sui primi prati della Valtellina.

Da Domaso la strada è ripida nel portare a Vercana (350 mslm) e poi oltre il paese si prosegue verso i monti di Vercana (sinistra).

Si risale la strada asfaltata per circa cinque chilometri con una bella vista sulla valle del Livo, la cima del Ledù e l’abitato di Livo. Nei pressi di questi monti si conclude il tratto asfaltato e lo sterrato raggiunge i prati della baite di Tabbiadello.

Le fatiche sono praticamente finite in quanto da Tabbiadello si scende di nuovo al lago attraverso Roncai, Arcigno ed Aurogna.

Alla fine i chilometri percorsi sono circa venti ed il dislivello colmato di 842 metri (in salita).
Itinerario di difficoltà medio alta